C’era una volta… lo Storytelling

La pubblicità è una storia vecchia, oramai!

Questa affermazione ti suonerà sicuramente strana. Viviamo in un mondo bombardato senza sosta da pubblicità!

La verità è che: la Pubblicità è Morta ☠️

Ma questa sua “prematura” dipartita non ha trascinato con se nel baratro il Marketing, ben lungi dall’aver pronunciato la sua ultima parola!

Ti piacciono le storie? Lascia che te ne racconti una davvero interessante.

Pubblicità: “vacca da latte” dei media

Siamo così assuefatti ed abituati agli annunci pubblicitari che sarebbe impensabile vivere senza. La nostra cara Pubblicità nasce oltre 300 anni fa, in un tetro e buio periodo per l’editoria. A quel tempo i direttori dei giornali, dovevano combattere con la scarsità degli abbonamenti. In fondo, solo in pochi potevano permetterselo.

Ma gli scaltri direttori, per ampliare il numero dei propri lettori (ma soprattutto per gonfiare le proprie casse), iniziarono ad abbandonare il vecchio sistema di abbonamenti che non funzionava in favore della vendita di spazi a commercianti all’interno delle pagine dei propri giornali, elogiando le qualità dei prodotti degli inserzionisti.

Non furono soltanto gli scaltri direttori dei giornali ad accorgersi che quella della vendita di spazi pubblicitari era un’idea brillante. Ed è per questa ragione che anche i direttori delle radio e delle televisioni presero “in prestito” questo sistema, grazie al quale riuscirono a creare dei veri e propri giganti nella Media Industry!

La metà degli anni ’90 segnava l’epoca d’oro della Pubblicità (alla “Mad Men”): le aziende dettavano i bisogni dei consumatori e presentavano i loro prodotti su un piedistallo.

Internet: il declino dell’impero pubblicitario

Un giorno però apparve dal nulla un nuovo “nemico” della povera Pubblicità: si faceva chiamare Internet.

Grazie al Web i consumatori iniziavano a riavere il controllo del loro potere: il Potere d’Acquisto. Iniziavano a scambiarsi commenti, suggerimenti e usavano più spesso la “spada delle critiche“, diventando così attivi costruttori delle identità di marca.

In questa nuova era, quella Digitale, il blabla dei venditori di auto usate non sortiva più lo stesso effetto del passato. I consumatori sono più informati e odiano le cazzate!

La pubblicità è morta: lunga vita allo Storytelling!

Se oggi si è persa la credibilità nelle promesse di uno spot televisivo, i clienti non sono mica diventati marketing-repellenti!

Sia in settori B2C che B2B, i marchi hanno ed utilizzano la loro influenza durante le scelte di acquisto dei propri clienti.

I clienti, oggigiorno, non acquistano più prodotti ma aderiscono ad un gruppo, formato da persone che scelgono di acquistare un brand che faccia accrescere la propria identità personale o aziendale.

Pensa al vero perché hai comprato il tuo nuovo iPhone qualche mese fa.. oppure, alla tua nuova automobile o, ancora, alla marca delle tue scarpe.

I clienti comprano dei Brand, con i loro valori e la loro identità.

  • Esclusività = Mercedes
  • Solidità = Caterpillar

Questa è un’opportunità d’oro per la tua azienda!

Puoi iniziare a costruire il tuo pubblico, la tua audience, sfruttando uno strumento vecchio come il cucco: il racconto.

Ma perché dovrebbe essere così efficace?

C’è una spiegazione scientifica per tutto questo. 💡

Il nostro cervello ha la capacità di registrare ed immagazzinare più facilmente messaggi intrisi di valore emotivo. La freddezza dei numeri e dei fatti (raccontati roboticamente) vengono cancellati dal tempo, mentre l’emozioni rimangono.

Tutte le storie che viviamo (attraverso i film, libri, ricordi ed esperienze personali) creano un collage che richiamiamo in causa ogni qualvolta si presenti una decisione da prendere.

Tutte le storie sono costruite per produrre un effetto: educare, intrattenere, far ridere o piangere. Nel marketing, invece, le storie hanno l’obiettivo di “chiamare all’azione”.

Storytelling: ma cos’è?

E’ arrivato il momento di dare una definizione a sto benedetto Storytelling. Facciamolo, però, partendo dal dire cosa non è:

  • Un’opportunità per esaltare i meriti della tua azienda o dei tuoi prodotti (non è uno strumento per vanitosi).
  • Un freddo elenco di fatti, benefici o statistiche.
  • Una cronologia che mostra l’evoluzione della tua azienda.

Lo storytelling è un modo per mettere in scena il tuo brand e farlo in modo da generare curiosità ed empatia.

I tuoi annunci diventeranno una finestra aperta sulla tua azienda.

L’eroe della tua storia può essere chiunque: il presidente, il tuo prodotto o – meglio – un tuo cliente.

Potrai raccontare la “sua storia”, mostrando concretamente come la “tua” azienda va a semplificare la “sua” di vita.

Facciamo un esempio: Pubblicità Tradizionale Vs Storytelling

PUBBLICITA’ TRADIZIONALE

Hai un’azienda che produce e commercializza “saponi per stoviglie”. Scienziato in camice da laboratorio che immerge un piatto sporco in un recipiente pieno di acqua insaponata. Dal punto di vista clinico, il messaggio che passa è che il prodotto funziona perfettamente.

In teoria, è un messaggio che dovrebbe essere efficace.

Ma vi sono ben 3 ostacoli dietro questo spot:

  1. Decenni di pubblicità ingannevole hanno reso il tuo cliente sospettoso
  2. La struttura della pubblicità è troppo lineare per catturare l’attenzione del tuo cliente
  3. Il cliente, sebbene razionale, è spesso fortemente guidato dalle sue emozioni

STORYTELLING

Hai sempre la stessa azienda, sei sempre un produttore di “saponi per stoviglie” ma ti viene presentata una seconda proposta per il tuo nuovo spot pubblicitario.

Al centro della scena ci sono degli animali che pagano per l’inquinamento umano e si trovano tutti “imbevuti” di olio e grasso. Vengono salvati da mani amiche e rispettose dell’ambiente che lavano il povero uccellino e lo ripuliscono utilizzando il tuo sapone.

Le caratteristiche e le qualità del prodotto sono le stesse, in entrambe le proposte: il prodotto funziona ed è potente.

Sostituendo il freddo ambiente di un laboratorio di ricerca con un paesaggio costiero ed un uccellino in difficoltà, il tuo cliente coglie il tuo messaggio e lo fa costruendo una connessione emotiva con il tuo brand.

Stai raccontando una storia…

Ma non tutte le storie sono in grado di convertire le persone in tuoi clienti!

Ci sono 6 elementi che devono esserci alla base di ogni storia, per creare una ricetta magica.

I 6 ingredienti della “ricetta magica” per sfornare una storia perfetta sarà uno degli argomenti della prossima settimana!

Intanto, raccontatevi!

Ti piace questo articolo?

Share on facebook
Share on Facebook
Share on twitter
Share on Twitter
Share on linkedin
Share on Linkdin
Share on pinterest
Share on Pinterest

Cosa ne pensi?

Copyright 2021 © Tutti i diritti riservati. Designed with ❤️ by me!